7 proposte contro l’emergenza sociale!

    0 Flares 0 Flares ×
    Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

    Siamo assolutamente convinti che tutte le misure di tutela della salute pubblica sostenute dai medici debbano essere rispettate, per difendere il diritto al futuro delle persone più fragili e il funzionamento del Servizio Sanitario Nazionale.

    In questi giorni di emergenza, emergono centinaia di storie drammatiche che riguardano le nostre famiglie o persone sole e spesso prive di diritti e tutele. Anche nell’emergenza, non cediamo di un passo sui diritti, perché non siano i più deboli a pagare il costo di questa crisi. 

    Ecco le nostre proposte contro l’emergenza sociale!

    1. ESENZIONE TASSE UNIVERSITARIE e DEROGA CRITERI DI MERITO

    Con l’applicazione delle restrizioni per il contenimento del coronavirus risulta ulteriormente evidente che nel prossimo futuro si andrà incontro a notevoli problemi economici per molti lavoratori e lavoratrici, e di conseguenza per molte famiglie.

    Chiediamo che gli studenti universitari siano esonerati dal pagamento delle tasse universitarie, che ancora costituiscono un significativo ostacolo economico, spesso a carico delle famiglie o degli studenti stessi, nel caso in cui siano costretti a lavorare per poterle pagare.

    Richiediamo inoltre la deroga dei criteri di merito per la richiesta di borsa di studio e per l’accesso alla no tax area, affinchè la sospensione della sessione d’esame non abbia conseguenze sulla possibilità di accesso ai benefici del diritto allo studio.

    Firma la petizione di Link – Coordinamento Universitario > https://www.change.org/p/gaetano-manfredi-coronavirus-diritti-e-tutele-per-gli-studenti-universitari

     

    2. WIFI GRATUITO e STRUMENTI PER LA DIDATTICA ONLINE

    Scuole e università stanno attivando in questi giorni le lezioni online, ma il Governo non si è minimamente preoccupato di garantire a tutte e tutti la possibilità di accedervi. Pretendiamo che sia garantito l’accesso gratuito al Wi-Fi e che siano forniti a chi ne ha bisogno PC o tablet!

    Leggi i risultati dell’inchiesta dell’Unione degli Studenti sulla didattica online > https://www.instagram.com/p/B9hd6ufhLWy/

     

    3. ESTENSIONE AMMORTIZZATORI SOCIALI e REDDITO DI CITTADINANZA, BLOCCO DEI LICENZIAMENTI

    Tanti lavoratori e lavoratrici, in particolare chi ha un contratto atipico, o è impiegato nei famosi “lavoretti”, privi di tutele reali già prima dell’emergenza, in questi giorni continueranno a lavorare, spesso senza alcun tipo di tutela, perché il rischio è quello del licenziamento. Tanti sono in ferie forzate, tanti non stanno lavorando ma non hanno alcuna garanzia sul reddito.

    Chiediamo per questo che vengano estesi gli ammortizzatori e il reddito di cittadinanza a chi non può lavorare, che si proceda con il blocco immediato dei licenziamenti e che vengano garantiti i congedi retribuiti (e non si ricorra alle ferie, a spese dei lavoratori). Per coloro i quali dovranno continuare a lavorare, inoltre, chiediamo la garanzia di tutte le misure di sicurezza e igiene all’interno dei luoghi di lavoro!

     

    4.RIMBORSO TRASPORTI

    Con le ultime restrizioni, è stato esteso a tutto il territorio nazionale l’invito a rimanere in casa uscendo solo per le necessità. Chiediamo per questo che sia garantito in tutto il Paese il rimborso immediato degli abbonamenti per i trasporti, per alleggerire i costi che gravano sulle nostre spalle e su quelle delle nostre famiglie, specialmente in questo momento di maggiore carico economico.

    Anche fuori dall’emergenza, però, crediamo che il trasporto gratuito dovrebbe essere garantito a tutte e tutti!

     

     

    5.  CASA PER TUTTI

    Decine di migliaia di persone non hanno una casa in cui “restare” e sono ancora più esposte all’emergenza. Vogliamo un piano immediato per dare casa a tutte e tutti, attraverso il sequestro delle stanze di albergo e un piano straordinario di allestimento alloggi, e il blocco immediato di tutti gli sfratti!

    Per tante e tanti, inoltre, in questi giorni il pagamento di affitti e bollette diventerà insostenibile, per questo ne chiediamo la sospensione!

     

    6. RISORSE PER LA SANITÀ PUBBLICA

    Il definanziamento della sanità pubblica, con 37,5 mld di euro tagliati negli ultimi 10 anni, si sta manifestando in questa situazione con tutte le sue drammatiche conseguenze. Carenza di organico, insufficienza dei posti in terapia intensiva, mancanza di strumentazione… a fare le spese dei tagli siamo tutte e tutti. Oggi, in una situazione di emergenza sanitaria, il Governo riconosce finalmente la necessità di immettere nuovo personale nel servizio sanitario nazionale, ma non possiamo pensare che la gestione continui ad essere solo emergenziale. Vogliamo l’abolizione del numero chiuso per i corsi di medicina e il finanziamento di tutte le borse di specializzazione necessarie!

     

    7. NO AUSTERITY

    Garantire la salute e i diritti delle persone viene prima di qualsiasi vincolo di bilancio: per questo rivendichiamo con forza l’annullamento immediato di tutte le politiche di austerità europee, compreso il limite del 3% deficit/PIL previsto dal Trattato di Maastricht. In una situazione di emergenza come quella attuale paghiamo il conto di anni di politiche economiche folli, adesso cambiare rotta è ancora più urgente e necessario. Non saremo noi a pagare questa crisi!

    Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

    related articles

    logoretebianco La Rete della Conoscenza è il network nazionale dei soggetti in formazione. Vi aderiscono l'Unione degli Studenti e Link - Coordinamento Universitario.

    CONTATTI

    Privacy Policy