I risultati parlano chiaro, l’81% dei giovani vota no!

0 Flares 0 Flares ×
Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

Mentre elaboriamo l’editoriale analitico, riportiamo il nostro comunicato stampa con le nostre prime impressioni sul voto di ieri

15391236_1137065042995896_859847938395197142_nReferendum, Studenti: “I risultati parlano chiaro, l’81% dei giovani vota no”

Gli Studenti per il NO, comitati promossi da Rete della conoscenza, Unione degli Studenti e Link – Coordinamento Universitario, commentano il dato dei risultati che vedono l’81% di NO nella fascia di età tra i 18 ed i 34 anni.

Ieri sera hanno festeggiato davanti a Palazzo Chigi > https://goo.gl/M859R7

“Mentre tutti già si chiedono cosa succede adesso, ed è partita la rincorsa dei partiti politici ad intestarsi la vittoria del NO, noi vogliamo soffermarci sul risultato. – dichiara Martina Carpani, coordinatrice nazionale Rete della Conoscenza, tra le associazioni promotrici dei comitati STUDENTI PER IL NO, – “Non riteniamo giusto che ancora una volta sia la politica a prendere il palcoscenico! Stavolta invece è la vittoria del popolo, degli ultimi e soprattutto dei giovani. Non è stato facile, ma dai volantinaggi sulle spiaggie di questa estate, fino alle contestazioni ai Ministri, passando per migliaia di assemblee in scuole ed università e dai porta a porta nei quartieri, ce l’abbiamo messa tutta per dimostrare che questo non era, come diceva Renzi, il SI del cambiamento contro il NO della conservazione, ma il SI di chi ha sempre deciso ed il NO di chi ha sempre subito e questo Paese lo vorrebbe cambiare davvero. Era inevitabile che la generazione che più di tutte ha subito la crisi, rifiutasse il cambiamento fittizio in nome del cambiamento reale. Non vogliamo conservare nulla perchè chi è senza diritto allo studio, senza casa e senza lavoro non ha nulla da perdere, ma tutto da conquistare!”

“E’ stato difficilissimo, – dichiara Andrea Torti, coordinatore nazionale di Link – Coordinamento Universitario tra le associazioni promotrici dei comitati STUDENTI PER IL NO – “in tantissime università hanno provato a reprimerci, in tantissime università abbiamo contestato i monologhi senza contraddittorio dei Ministri. Invece, nonostante i soldi spesi dal SI in campagna elettorale, ieri Davide ha vinto contro Golia, con la fionda della partecipazione, costruendo un modello di partecipazione che è esattamente risposta pratica alla maggiore possibilità di decidere che rivendichiamo. Non solo consenso e ricerca di voti, ma soprattutto confronto, discussione, impegno ed allegria. Il nostro NO è stato ricostituente per una generazione disillusa dalla politica. Non ci interessa oggi parlare del prossimo Governo, ma della democrazia sostanziale che vogliamo realizzare.”

“Tutte le studentesse e gli studenti delle scuole si sono mobilitati da ottobre nelle proprie città” – dichiara Francesca Picci, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Studenti  tra le associazioni promotrici dei comitati STUDENTI PER IL NO –” con cortei ed iniziative di piazza completamente oscurate dai media. Ma dal basso, mentre nei salotti e nei talk show andavano avanti teatrini, siamo riusciti a spingere la nostra generazione indignata da questo dibattito pubblico a schierarsi! I giovani hanno votato NO perchè non hanno nulla da perdere. Non ci fidiamo degli slogan sul cambiamento perchè il cambiamento siamo noi che questo Paese lo vogliamo cambiare davvero! Oggi, a referendum finito, dobbiamo discutere delle disuguaglianze, dell’istruzione gratuita, del lavoro e del welfare, perchè queste sono le vere priorità di un Paese con oltre 5 milioni di poveri, questo chiede chi ha votato. Dopo l’ennesima riforma imposta dall’alto, ora decidiamo noi! Siamo indisponibili a vedere i nostri sforzi strumentalizzati dalle forze politiche. Questa è una nostra vittoria!”

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

related articles

logoretebianco La Rete della Conoscenza è il network nazionale dei soggetti in formazione. Vi aderiscono l'Unione degli Studenti e Link - Coordinamento Universitario.

CONTATTI

Privacy Policy