Verità e giustizia per Giulio Regeni!

    0 Flares 0 Flares ×
    Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

    giulio regeni3

    Domani saremo impegnati su tutto il territorio nazionale per chiedere a gran voce verità e giustizia per Giulio Regeni, prelevato con la forza, torturato e barbaramente ucciso in Egitto: un Paese che sta subendo una pesante ondata repressiva e dove si stanno moltiplicando i casi di arresti arbitrari, sparizioni e violenze di natura politica con responsabilità dirette dello stesse regime di Al-Sisi.

    Gli studenti e le studentesse, nei luoghi della formazione, dalle scuole all’università, e della cultura, negli spazi di socialità e nelle piazze delle nostre città, risponderanno all’appello per una campagna di partecipazione e ferma richiesta alle istituzioni affinché venga accertata e riconosciuta in modo indipendente la verità sui fatti che hanno portato all’omicidio del giovane ricercatore italiano. E’ il minimo che possiamo chiedere, per Giulio, la sua famiglia e le tante persone e le tante famiglie che in Egitto sono state travolte da una stretta repressiva che ha messo gravemente in discussione i diritti umani, l’agibilità di protestare e manifestare il proprio dissenso, la legittimità delle organizzazioni e dei movimenti che rivendicano maggiore giustizia sociale.

    Caleremo striscioni con una frase semplice e diretta: “Verità e Giustizia per Giulio Regeni”. Un messaggio che non intende lanciare appelli senza individuare le responsabilità politiche e materiali di quanto accaduto, che non intende fare sconti al Governo italiano, anzi che pretende un intervento netto e fermo sulla scena internazionale per la garanzia di indagini trasparenti e indipendenti.

    Aderiamo alla campagna lanciata da Amnesty e al presidio che si svolgerà domani a Roma a partire dalle 14 davanti all’ambasciata egiziana (evento facebook —> https://goo.gl/NggoqC). Segue il testo di lancio della campagna di Amnesty International Italia e La Repubblica:

     

    Uno striscione, una richiesta, una campagna lanciata da Amnesty International Italia e la Repubblica per non permettere che l’omicidio del giovane ricercatore italiano finisca per essere dimenticato, per essere catalogato tra le tante “inchieste in corso” o peggio, per essere collocato nel passato da una “versione ufficiale” del governo del Cairo.

    Qualsiasi esito distante da una verità accertata e riconosciuta in modo indipendente, da raggiungere anche col prezioso contributo delle donne e degli uomini che in Egitto provano ancora a occuparsi di diritti umani, nonostante la forte repressione cui sono sottoposti, dev’essere respinto.

    Sarebbe importante che “Verità per Giulio Regeni” diventasse la richiesta di tanti enti locali, dei principali comuni italiani, delle università e di altri luoghi di cultura del nostro paese ai quali chiediamo di esporre questo striscione, o comunque un simbolo che chieda a tutti l’impegno per avere la verità sulla morte di Giulio.

    Lo dobbiamo alla sua famiglia, ai suoi amici e colleghi che da ogni parte del mondo chiedono solidarietà.

    Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

    related articles

    logoretebianco La Rete della Conoscenza è il network nazionale dei soggetti in formazione. Vi aderiscono l'Unione degli Studenti e Link - Coordinamento Universitario.

    CONTATTI

    Privacy Policy