Maratona DIS-COLL: ADI e FLC-CGIL rilanciano la mobilitazione

0 Flares 0 Flares ×
Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

 

L’esclusione dalla DIS-COLL di dottorandi, assegnisti e borsisti di ricerca ha rappresentato l’ennesima iniquità portata avanti da questo Governo in materia di welfare e di accesso agli ammortizzatori sociali. Vari percorsi hanno chiesto con forza l’estensione ai precari della ricerca di questo beneficio, sicuramente parziale, ma che può garantire un sostegno fondamentale per tante persone. Dopo la positiva approvazione dell’emendamento al DdL Stabilità 2016 che dispone la proroga dell’indennità di disoccupazione e include fra i beneficiari gli assegnisti di ricerca, è necessario insistere nella mobilitazione, affinché non vengano fatti passi indietro e la misura venga estesa anche a dottorandi e borsisti di ricerca. Pubblichiamo di seguito il comunicato di Flc-Cgil e Adi per il lancio della campagna “Maratona DIS-COLL”, che incontra il nostro pieno sostegno.

maratona dis-coll

A seguito dei recenti sviluppi parlamentari nella battaglia per l’estensione della DIS-COLL ad assegnisti, dottorandi e borsisti di ricerca, FLC-CGIL e ADI lanciano una nuova intensa fase di mobilitazione: la “Maratona DIS-COLL”. Dal 9 al 18 dicembre 2015, in diverse città italiane sedi di università e di enti di ricerca, saranno allestiti banchetti informativi e presidi presso i quali sarà possibile compilare le domande e ricevere assistenza dai delegati del patronato INCA-CGIL.

Nei giorni scorsi, in occasione della discussione del DdL Stabilità 2016 presso la XI Commissione (Lavoro pubblico e privato) della Camera dei Deputati, è stato approvato un emendamento a firma di 19 deputati con cui si dispone la proroga dell’indennità di disoccupazione per collaboratori coordinati e continuativi e a progetto (DIS-COLL) per il 2016 e si estende la DIS-COLL anche ai titolari di assegni di ricerca.

Si tratta di un primo importante passo in avanti verso le rivendicazioni di questi mesi ma questo non significa che la battaglia sia vinta. È importante che nel corso dei prossimi passaggi del DdL Stabilità alla Camera, l’emendamento non venga ritirato né decurtato nella sua dotazione finanziaria. Le risorse stanziate, anzi, dovranno essere aumentate in modo tale da estendere la DIS-COLL anche a dottorandi e borsisti di ricerca, esclusi dall’emendamento. È necessario continuare a esercitare pressione sull’INPS e far capire al Governo che non ci fermiamo.

Proprio per questo motivo, FLC-CGIL e ADI lanciano un appello ad assegnisti di ricerca, dottorandi, borsisti e a tutte le organizzazioni della comunità accademica, affinché si persista nelle azioni previste dalla campagna #perchénoino? e si organizzino banchetti nell’ambito della Maratona DIS-COLL. Sono previsti presidi a Bari, Bologna, Catanzaro, Milano, Padova, Pavia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Sassari e in molte altre città italiane. Nei prossimi giorni saranno fornite informazioni più dettagliate sulla pagina ufficiale della campagna #perchénoino?.

A seguito dei recenti sviluppi parlamentari nella battaglia per l’estensione della DIS-COLL ad assegnisti, dottorandi e borsisti di ricerca, FLC-CGIL e ADI lanciano una nuova intensa fase di mobilitazione: la “Maratona DIS-COLL”. Dal 9 al 18 dicembre 2015, in diverse città italiane sedi di università e di enti di ricerca, saranno allestiti banchetti informativi e presidi presso i quali sarà possibile compilare le domande e ricevere assistenza dai delegati del patronato INCA-CGIL.

Nei giorni scorsi, in occasione della discussione del DdL Stabilità 2016 presso la XI Commissione (Lavoro pubblico e privato) della Camera dei Deputati, è stato approvato un emendamento a firma di 19 deputati con cui si dispone la proroga dell’indennità di disoccupazione per collaboratori coordinati e continuativi e a progetto (DIS-COLL) per il 2016 e si estende la DIS-COLL anche ai titolari di assegni di ricerca.

Si tratta di un primo importante passo in avanti verso le rivendicazioni di questi mesi ma questo non significa che la battaglia sia vinta. È importante che nel corso dei prossimi passaggi del DdL Stabilità alla Camera, l’emendamento non venga ritirato né decurtato nella sua dotazione finanziaria. Le risorse stanziate, anzi, dovranno essere aumentate in modo tale da estendere la DIS-COLL anche a dottorandi e borsisti di ricerca, esclusi dall’emendamento. È necessario continuare a esercitare pressione sull’INPS e far capire al Governo che non ci fermiamo.

Proprio per questo motivo, FLC-CGIL e ADI lanciano un appello ad assegnisti di ricerca, dottorandi, borsisti e a tutte le organizzazioni della comunità accademica, affinché si persista nelle azioni previste dalla campagna #perchénoino? e si organizzino banchetti nell’ambito della Maratona DIS-COLL. Sono previsti presidi a Bari, Bologna, Catanzaro, Milano, Padova, Pavia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Sassari e in molte altre città italiane. Nei prossimi giorni saranno fornite informazioni più dettagliate sulla pagina ufficiale della campagna #perchénoino?.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

related articles

logoretebianco La Rete della Conoscenza è il network nazionale dei soggetti in formazione. Vi aderiscono l'Unione degli Studenti e Link - Coordinamento Universitario.

CONTATTI

Privacy Policy