Not to austerity! Yes to democracy!

0 Flares 0 Flares ×
Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

oxiPubblichiamo l’appello della piattaforma Change4All per sostenere le ragioni del No su scala europea al referendum greco del prossimo 5 luglio sul nuovo memorandum di riforme e interventi di bilancio che Europa e creditori internazionali vogliono imporre al Paese. Siamo dalla parte della Grecia, per la democrazia contro l’austerità! Firma la petizione QUI

English version

Europe is at a crossroads. The institutions of the Troika are not only trying to destroy Greece; they are trying to destroy us all. Now is the time to raise our voices against this blackmail by the European elites.

Next Sunday the Greek people will be able to vote to reject the blackmail that is austerity and vote for dignity – with hope for another Europe. This historic moment requires everyone in Europe to speak up and take a stand.

We all say NO to austerity, pension cuts, and VAT increases; We all say NO to poverty and privileges; We all say NO to blackmailing and to the dismantling of social rights; We all say NO to fear and the destruction of democracy.

We all say YES to dignity, sovereignty, democracy, and solidarity with the citizens of Greece.

This is not a conflict between Greece and Europe. It is about two antagonist visions of Europe: 
our Europe of solidarity and democracy, created from below and without closed borders; 
and their vision, which denies social justice, dismantles democracy, opposes the protection of the weakest and the taxation of the wealthy.

Basta  ! Enough  ! Another Europe is possible !

 

Italian version

L’Europa è a un bivio. Non stanno solo cercando di distruggere la Grecia, stanno cercando di distruggere tutti e tutte noi. È il momento di alzare la nostra voce contro i ricatti delle oligarchie europee.

Domenica prossima il popolo greco potrà decidere di rifiutare il ricatto dell’austerità votando per la dignità, con la speranza di un’altra Europa.

Il momento storico impone a ciascuno in Europa di schierarsi.

Diciamo NO all’austerità, ad ulteriori tagli alle pensioni, ad altri aumenti delle imposte indirette. Diciamo NO alla povertà e ai privilegi. Diciamo NO ai ricatti e alla demolizione dei diritti sociali. Diciamo NO alla paura e alla distruzione della democrazia.

Diciamo insieme SÌ alla dignità, alla sovranità, alla democrazia e alla solidarietà con il popolo greco.

Ma questa non è una questione tra la Grecia e l’Europa.

Riguarda due visioni contrapposte di Europa: la nostra Europa solidale e democratica, costruita dal basso e senza confini. E la loro versione che nega la giustizia sociale, la democrazia, la protezione dei più deboli, la tassazione dei ricchi.

Basta! È troppo! Un’Altra Europa è possibile ed è davvero necessaria.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

related articles

logoretebianco La Rete della Conoscenza è il network nazionale dei soggetti in formazione. Vi aderiscono l'Unione degli Studenti e Link - Coordinamento Universitario.

CONTATTI

Privacy Policy