Verso Rio +20, l’urgenza del cambiamento

    0 Flares 0 Flares ×
    Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone

    Mancano poco meno di tre mesi all’inizio di Rio +20, la conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile che si svolgerà in Brasile a vent’anni di distanza dalla celebre conferenza di Rio de Janeiro che rappresentò una speranza per il cambiamento del modello di sviluppo del nostro pianeta, speranza ad oggi purtroppo ancora disattesa. Ma nel frattempo stiamo vivendo la più grande crisi economico-finanziaria degli ultimi ottant’anni, e questo non fa che accelerare la necessità di una radicale trasformazione dei processi produttivi e di consumo, dei nostri stili di vita, delle modalità di gestione dei beni comuni. C’è sempre meno tempo, questa è ormai una certezza, i segnali sono ormai tanti, troppi per essere ancora ignorati: dall’aumento delle temperature medie del Globo alla progressiva distruzione degli ecosistemi e della biodiversità, dal saccheggio dei beni comuni alle sempre più evidenti ingiustizie e disparità tra il Nord e il Sud del mondo.

    E allora è proprio questo il momento in cui tutte le realtà sociali italiane devono essere in grado di mettere a sistema un insieme di proposte per un’altra uscita dalla crisi, con un altro modello di sviluppo, produzione, consumo, democrazia.

    Per questo la Rete della Conoscenza aderisce all’appello di Rigas (Rete Italiana per la Giustizia Ambientale e Sociale) che è possibile leggere e scaricare qui.

    Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Google+0Email to someone
    logoretebianco La Rete della Conoscenza è il network nazionale dei soggetti in formazione. Vi aderiscono l'Unione degli Studenti e Link - Coordinamento Universitario.

    CONTATTI

    Privacy Policy